Da qualche giorno H3G sta inviando SMS informativi come questo:

 

Variazione contrattuale dell’opzione 4G LTE: dal 29/8 il costo dell’opzione diventa 1 € mese. Puoi disattivarla gratuitamente entro il 22/8. Info su tre.it/lte

Attenzione perchè questa modifica, benchè sia presentata da Tre come una “variazione dell’opzione”, sarebbe a tutti gli effetti una vera e propria modifica del contratto ai sensi dell’articolo 70 del codice delle comunicazioni elettroniche, che consente di recedere (ovvero dare disdetta) senza costi di disattivazione.

E infatti questo messaggio viene inviato anche a utenti che hanno un contratto con LTE compreso.

Se anche tu hai ricevuto questa comunicazione e hai necessità di assistenza gratuita, compila il form in basso, un Nostro Consulente sarà a tua disposizione

Ad esempio, il piano TOP Unlimited Plus comprendeva, in origine la velocità 4G / LTE, come è possibile riscontrare dalla pagina di dettaglio del piano prima della modifica LTE (risalente ai primi di luglio):

 

 

lte top unlimited plus

Dunque nonostante la versione originale del piano TOP Unlimited Plus prevedesse tra le sue caratteristiche l’inclusione della velocità 4G / LTE, la Tre invia SMS nei quali pretende il pagamento per l’opzione 4G / LTE, che in realtà opzione non sarebbe in quanto si tratta appunto di caratteristica inclusa a chiare lettere nel contratto originale.

La Tre ha modificato le condizioni 4G / LTE per piani già sottoscritti

Ma c’è di più: H3G ha addirittura provveduto a modificare la pagina di dettaglio dei piani abbonamenti che prevedevano la funzione 4G / LTE, facendola sparire nella versione “aggiornata”. Questo, evidentemente per non fornire appigli a quanti volessero reclamare invocando le caratteristiche originali del contratto sottoscritto.

Ecco la versione della pagina di dettaglio, come risulta in seguito alle “correzioni” alla data del 30 luglio:

 

 

LTE cancellato top unlimited plus
Come puoi vedere il riferimento all’LTE è sparito.

Ma la frenesia di H3G nel modificare a posteriori condizioni e specifiche contrattuali non finisce certo qui: la versione attuale della pagina (7 agosto) prevede una ulteriore specifica sospetta.
Come puoi vedere in basso nella pagina, è stata aggiunta la formula: “Versione pubblicata il 25 luglio 2016, a chiarimento del contenuto della tariffa, a seguito della modifica delle condizioni d’offerta dell’opzione 4G LTE”.
Il motivo dell’integrazione appare evidente: la Tre sembrerebbe voler ribadire , con la frase recentemente aggiunta, che la modifica è dovuta a un “chiarimento del contenuto della tariffa” anzichè a “una variazione contrattuale”, che evidentemente  aprirebbe la strada alla possibilità per gli utenti di disdire il contratto senza pagare i costi aggiuntivi, abitualmente previsti dagli operatori in caso di recesso da parte del cliente. Intanto la compagnia telefonica è stata denunciata da ADUC al Garante per pratica commerciale scorretta, proprio per questa propensione a imporre il pagamento di caratteristiche  e opzioni precedentemente incluse nelle condizioni contrattuali, improvvisamente e illecitamente modificate.

Queste modifiche illecite sembrano riguardare tutti i piani che inizialmente includevano la velocità 4G / LTE come:

  • Web Night (ecco qui sotto la pagina di dettaglio che includeva il 4G / LTE):

 

web night con LTE

 

  • FREE Unlimited Plus ( ecco qui sotto la parte delle condizioni generali di contratto precedenti la modifica che prevedevano il 4G / LTE):

free unlimited plus con lte

 

Se interpellata in merito, tuttavia, la H3G nega la possibilità di disdetta libera (senza costi), costringendo in tal modo l’utente a subire il rallentamento della velocità di connessione da 4g a 3g, senza poter recedere liberamente dal contratto, come si può leggere in questa risposta dell’assistenza Tre sulla pagina Facebook della compagnia:

risposta tre su facebook su lte

 

Come tutelarsi dall’attivazione forzosa dell’opzione LTE? 1) La disattivazione

Intanto l’utente può , se vuole, disattivare l’opzione 4G / LTE, rinunciano però in tal modo ai vantaggi della velocità aggiuntiva.

Le istruzioni per la disattivazione sono riportate in dettaglio sulla pagina dedicata del sito Tre:

Entro il 22 Agosto 2016 
e’ possibile prenotare la disattivazione gratuita dell’opzione 4G LTE mediante l’invio di un SMS scrivendo NO al numero 4139:
• la richiesta di disattivazione sarà presa in carico e sarà confermata da un SMS
• l’opzione 4G LTE verrà disattivata entro il 15 Ottobre
• fino alla disattivazione potrai navigare sulla rete 4G LTE senza l’addebito del costo dell’opzione.
anche per i clienti con una sim dati con piano Internet è possibile prenotare la disattivazione dell’opzione 4G LTE accedendo all’Area Clienti 3 al seguente linkhttps://areaclienti3.tre.it nella sezione «Opzioni Attive»

Dal 23 al 28 Agosto è possibile disattivare gratuitamente l’opzione 4G LTE, accedendo all’Area Clienti 3 al seguente link https://areaclienti3.tre.it, o mediante l’App Area Clienti 3.

A partire dal primo addebito, l’opzione 4G LTE  si rinnoverà ogni 30 giorni e sarà sempre possibile disattivarla gratuitamente e con effetto immediato accedendo all’Area Clienti 3.

Tutelarsi dal attivazione a pagamento LTE: 2)  disdetta del contratto

Un’ulteriore possibilità di tutela potrebbe essere quella della disdetta senza costi del contratto sottoscritto. Benchè questa possibilità non sia espressamente consentita da Tre, riteniamo, per quanto scritto sopra, che tale variazione sia in realtà una modifica contrattuale a tutti gli effetti che fa scattare pertanto la tutela di cui all’articolo 70, comma 4, del Codice delle Comunicazioni elettroniche, approvato con decreto legislativo n. 259/2003 e di recente modificato dal decreto legislativo n. 70/2012 , che autorizza l’operatore ad effettuare modifiche unilaterali delle condizioni contrattuali, a patto però di comunicarle anticipatamente all’utente.  La comunicazione va effettuata almeno un mese prima dell’introduzione delle modifiche. L’operatore è tenuto non solo a  comunicare le modifiche contrattuali, ma anche ad “informare contestualmente gli utenti della possibilità di recedere dal contratto senza penali qualora non trovassero convenienza nelle nuove condizioni”.
Se intendi dunque esercitare il diritto di recesso, puoi trovare qui  il modulo speciale di disdetta con le relative istruzioni di utilizzo in un nostro articolo dedicato proprio all’argomento del recesso in presenza di modifiche contrattuali.

Se trascorrono più di 45 giorni dall’invio del modulo di disdetta e TRE non risponde, o risponde negativamente, o vuole a tutti i costi addebitare le penali o i costi di disattivazione, o se semplicemente non riesci a seguire da solo tutti i passaggi da noi consigliati, puoi rivolgerti alla nostra assistenza legale gratuita e se necessario avvieremo una procedura di conciliazione. Basta compilare il modulo qui sotto, oppure inviare una mail ad [email protected] oppure venendo a trovarci sulla nostra Pagina Facebook.

Se invece hai avuto esperienze particolari con la disdetta TRE parlacene commentando qui sotto. Confrontati con altri utenti che stanno vivendo la tua stessa vicenda.