I servizi di notifica delle chiamate.

I servizi di notifica delle chiamate sono quei servizi che riceviamo solitamente via sms e che ci informano quando qualcuno ci ha cercato mentre eravamo irraggiungibili oppure, impegnati in un’altra telefonata oppure mentre il nostro telefonino era spento.

Meno male c’è questo servizio, utilissimo: l’sms mi informa quando qualcuno mi cerca così che io possa subito di chiamarlo.

Nessuno ne può fare a meno oggi. Purtroppo i tempi in cui il servizio era gratuito sono finiti da un pezzo. Questi servizi, in passato, erano infatti inclusi gratuitamente in qualsiasi offerta in abbonamento ricaricabile da parte degli operatori di telefonia mobile. Oggi invece ce lo fanno pagare  caro!

A meno che tu non segua i trucchi che svelo nell’ultima puntata del podcast Basta Bollette che puoi ascoltare integralmente cliccando qui sotto:

In alternativa, puoi leggere qui sotto la trascrizione letterale (per lo più automatica, errori ortografici compresi!) di ciò che dico nella trasmissione audio.

Vediamo dunque quanto costano oggi questi servizi.

Ma quanto costa il servizio?

Vodafone lo fa pagare 12 centesimi al giorno,  che spalmati su un mese fanno quasi 4 euro. Una bella botta!

A meno che uno non voglia attivare delle opzioni aggiuntive (mi sembra l’opzione si chiami vodafone plus) che includono vari servizi tra cui questo anche della segnalazione di chi ci ha cercato mentre non eravamo raggiungibili .

Un pochino più economica l’offerta TIM che è scesa recentemente col prezzo e si è attestata su 1,59 € al mese e include sia il servizio ti ho cercato e sia il servizio “chiamami ora”, che sarebbe il ti ho cercarlo al contrario. Cioè quando noi cerchiamo qualcuno il cui cellulare è staccato o irraggiungibile o  occupato, veniamo informati da tim su quando quel cellulare è tornato a essere raggiungibile, in modo che possiamo subito chiamarlo.

Wind ha un servizio equivalente che si chiama smsMyWind e costa 0,83 centesimi al mese.

Tre invece ha un servizio che costa 1,50 € al mese.

E Iliad e gli altri operatori virtuali? Costano zero euro al mese.

Sì avete capito bene.

Iliad, sarà che è un nuovo arrivato, decide evidentemente di differenziarsi nella offerta economica di questo tipo di servizio azzerandone il costo , almeno per ora. Altrettanto fanno gli altri operatori virtuali (postemobile, kena, ho, lycamobile ecc.).

Il trucco per non pagare più il servizio

E adesso tenetevi forte: esiste un sistema, tra l’altro comodissimo, per evitarvi di pagare  questo balzello oramai inutile (visto che ci sono servizi alternativi che offrono esattamente la stessa funzionalità a costo zero).

Vi dico. Tutto il sistema consiste nell’installare un’app di messaggistica che si chiama telegram ed è in sostanza un clone di whatsapp ma un clone molto migliore.

Qui sotto, il modulo per richiedere la nostra assistenza gratuita.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
Servizi sms “Ti ho cercato”: quanto ti costano e come non pagarli più
5 (100%) 4 vote[s]